© 2019, Norebro theme by Colabr.io Team, All right reserved.
fr it

Investissement

I Governi dei differenti Paesi per limitare gli effetti della pandemia del 2020 hanno assunto delle misure che hanno fortemente inciso sulle modalità di vita dei cittadini.

L’ambito che ha subito il maggior impatto è stato sicuramente quello degli spostamenti personali, sopratutto se a cavallo di due Nazioni o, peggio ancora, di due continenti.

Al fine di continuare l’erogazione del servizio “incoming” anche in presenza delle misure restrittive sugli spostamenti personali, RM ha sviluppato in collaborazione con ilSistema di Agenzie Italiane per lInternazionalizzazione una specifica metodologia di erogazione che ne consentisse lo svolgimento senza prevedere viaggi in Tunisia.

L’organizzazione dell’evento passa attraverso la ricerca e selezione di un gruppo di buyer, secondo i criteri forniti dal committente, finalizzata all’iscrizione degli stessi sulla piattaforma dell’Istituzione cliente di RM. Successivamente ogni singolo buyer la cui iscrizione è stata accettata dal committente, viene coadiuvato nell’individuazione delle aziende con le quali organizzare gli incontri virtuali B2B.Viene quindi organizzata, sempre in collaborazione con il committente, un’agenda di incontri virtuali B2B. I giorni degli incontri i professionisti di RM assistono on forma fisica, o da remoto, i buyer al fine di garantire che l’incontro virtuale abbia luogo.

Il mezzo per l’effettuazione di tali incontri vitali via web può essere sia un programma di uso comune di videochiamate, sia la piattaforma stessa del committente, nel caso in cui abbia inclusa anche la funzione di videoconferenza.

I riscontri positivi avuti dal servizio di “Incoming virtuali” sia da parte delle aziende straniere che di quelle tunisine, hanno portato RM a ritenere questo servizio non una modalità operativa “eccezionale” del servizio di “incoming”, ma una valida alternativa anche quando l’attuale pandemia sarà terminata.

Il servizio, dedicato alla promozione delle aziende straniere e all’avvio di nuovi rapporti commerciali in Tunisia, prevede la ricerca, la selezione e l’invio presso la Nazione del committente, di aziende tunisine interessate a partecipare, in veste di potenziali buyer, a eventi di incoming, a fiere o saloni.

La prima fase di collaborazione con il committente riguarda la verifica del settore merceologico oggetto dell’incoming, fiera o salone. In questa fase l’esperienza di RM supporta il committente nella decisione se coinvolgere buyer tunisini, in funzione delle potenzialità in Tunisia per le aziende straniere dello specifico settore merceologico oggetto dell’incoming o dell’evento.

La fase successiva riguarda i criteri di ricerca e selezione che sono stabiliti secondo le specifiche esigenzerichieste dal committente, sulla base del settore merceologico di riferimento dell’incoming o dell’evento.

Nell’ambito dell’erogazione del servizio di incoming RM supporta sia il buyernell’ottenimento del visto consolare (laddove richiesto), richiedendo direttamente la documentazione necessaria al committente, sia il committente nell’organizzazione logistica del viaggio.

RM nel corso degli anni ha individuato e selezionato oltre 60 operatori tunisini  (privati ed istituzionali), che sono stati invitati in Italia per incontrare aziende locali o hanno partecipato ad eventi, allo scopo di diventare clienti o distributori delle aziende italiane stesse. Questo tipo di azione ha ottenuto ottimi riscontri, riuscendo a stabilire una serie di rapporti, in alcuni casi divenuti poi stabili, che si sono rivelati particolarmente utili  non solo per le aziende incontrate in occasione degli inviti, ma per le eventuali successive azioni di sviluppo business in Tunisia.

I Governi dei differenti Paesi per limitare gli effetti della pandemia del 2020 hanno assunto delle misure che hanno fortemente inciso sulle modalità di vita dei cittadini.

L’ambito che ha subito il maggior impatto è stato sicuramente quello degli spostamenti personali, sopratutto se a cavallo di due Nazioni o, peggio ancora, di due continenti.

Al fine di non “bloccare” lo sviluppo di nuovi rapporti tra aziende straniere (principalmente italiane) e tunisine, RM ha sviluppato una metodologia di organizzazione delle missioni di sviluppo business che ne consentisse l’erogazione del servizio senza prevedere viaggi in Tunisia, ma garantendo al tempo stesso l’indispensabile rapporto personale con le controparti tunisine.

Dopo aver concordato con il cliente l’agenda degli incontri, selezionando (previa visita da parte di un incaricato di RM) le aziende e Istituzioni tunisine più interessanti da incontrare, un professionista di RM si reca presso la sede dell’azienda o Istituzione tunisina dotato del necessario hardware per poter effettuare la videoconferenza con l’azienda straniera, partecipando all’incontro da remoto in modo da fornire il necessario supporto ad entrambe le parti.

Con questa modalità l’azienda o Istituzione tunisina, nonostante la “presenza a distanza” della controparte ha comunque un interlocutore “fisico” con il quale dialogare e successivamente commentare il video-incontro, aspetto questo fondamentale in un Paese nel quale anche le relazioni professionali sono basate sui rapporti personali.

Le missioni svolte con questa modalità, come riscontrato nella successiva azione di follow-up, hanno fornito un ottimo riscontro alle aziende straniere ed altrettanto gradimento da parte di quelle tunisine, tanto da ritenere questa modalità operativa una valida alternativa anche quando l’attuale pandemia sarà terminata.

Nel corso degli anni, RM ha sviluppato una specifica metodologia di lavoro nell’organizzazione delle missioni di sviluppo business  con l’obiettivo di facilitare i rapporti tra le aziende straniere partecipanti alle missioni in Tunisia e le realtà imprenditoriali ed Istituzionali tunisine, nel pieno rispetto delle rispettive abitudini professionali.

Questa metodologia ci ha portatoa privilegiare i rapporti personali con le realtà locali rispetto ai contatti telefonici ed a mezzo e-mail.

Seguendo questa modalità operativa, in occasione della  preparazione di incontri B2B per le missioni, incontriamo in precedenza, con visite presso le loro sedi, tutte le aziende o Istituzioni che l’impresa stranieraa sua volta incontrerà.Salvo richieste differenti da parte del committente, RM organizza gli incontri tra l’azienda straniera e le realtà tunisine presso una sala business, al fine di verificare l’effettivo interesse dell’azienda tunisina che ha così l’obbligo di impegnare parte del proprio tempo per lo spostamento, oltre ad offrire all’azienda straniera stessa la possibilità di incontrare un maggior numero di operatori locali nel medesimo arco temporale. Sebbene tale approccio possa esporre al rischio di “no-show” da parte dell’azienda tunisina, grazie alla visita preventiva, al rapporto che instauriamo con la stessa ed all’attenta selezione effettuata, tale rischio viene praticamente annullato.

Al termine di ogni missione viene eseguito, secondo le modalità concordate con il cliente, un follow up telefonico, che può prevedere anche un’ulteriore visita presso le realtà imprenditoriali o istituzionali tunisine incontrate con le quali l’azienda europea intende continuare il rapporto.

La sopracitata metodologia, testata nel corso dell’organizzazione di decine di missioni, ha portato a conseguire ottimi risultati sia in termini di gradimento da parte delle aziende straniere partecipanti alle missioni di sviluppo business, sia da parte delle aziende ed istituzioni tunisine che avvertono la presenza “continuativa” sul territorio di una controparte con cui confrontarsi.

Nel corso degli anni RM ha percepito l’esigenze delle aziende straniere di essere seguite sotto il profilo commerciale sia in fase di inserimento sul mercato tunisino che successivamente in modo stabile duraturo.

Al fine di soddisfare questa esigenza RM da anni ha sviluppato un apposito servizio di supporto e sviluppo commerciale basato su una capillare rete di relazioni con aziende ed istituzioni tunisine. La rete include aziende dei numerosi e differenti settori merceologici presenti in Tunisia e di differenti dimensioni, dalle PMI locali, ai grandi gruppi industriali. Per quanto riguarda le Istituzioni Tunisine, fanno parte della rete sia le Istituzioni che possono essere coinvolte per lo sviluppo business, che quelle necessarie ad adempiere agli obblighi per poter commercializzare prodotti o servizi sul mercato tunisino.

Il servizio di sviluppo commerciale è rivolto alle aziende che necessitano di un’assistenza professionale durante le prime fasi di introduzione sul mercato tunisino. Conseguentemente tale servizio è rivolto all’individuazione di un importatore e distributore dei beni o servizi sul mercato interno, oppure, a seconda dei casi, all’instaurazione di un rapporto di collaborazione con Istituzioni pubbliche locali. Oltre all’individuazione del partner importatore/distributore il servizio prevede anche uno studio delle pratiche burocratiche da adempiere per importare i beni e/o servizi del committente in Tunisia.

Il servizio di supporto commerciale prevede un’assistenza stabile e duratura per la commercializzazione dei prodotti o servizi del committente in Tunisia. Di conseguenza tale servizio oltre a  fornire assistenza nella gestione dei rapporti con gli eventuali importatori/distributori, ha come obiettivo l’incremento e la gestione della clientela tunisina, sia essa privata o istituzionale,. In questo caso i professionisti di RM possono fungere (su richiesta del committente) da direzione commerciale locale per l’azienda straniera.

Christmas Pop-up